mamma-bambini-mare
Donna

Caldo, sabbia e piscina: 7 buone abitudini per l’igiene intima di mamma e bambina contro le infezioni intime

 

D’estate si sta molte ore al sole, oppure al mare o in piscina, per cercare refrigerio rispetto alle calde giornate di vacanza. E col caldo, il contatto con la sabbia, il costume bagnato indosso, l’esposizione all’acqua aumenta il rischio di infezioni batteriche delle mucose vaginali. Di mamma e bambina. Ecco alcune indicazioni di igiene intima per evitarle.

(Continua dopo la foto)

mamma-e-bimbo-in-piscina

Proprio in estate, a causa dell’elevata temperatura, dell’alto tasso di umidità, i batteri possono trovare terreno fertile e facile proliferazione. Per questo è importante seguire una corretta igiene intima, prestare attenzione alle occasioni che possono aumentare il rischio di infezioni batteriche ed usare i prodotti giusti per difendere la mucosa vaginale (la prima barriera di difesa nei confronti dei microbi e delle infezioni).

bambini-mare

  1. al mare o in piscina non rimanere con il costume bagnato o umido, perché ciò aumenta il rischio di proliferazione di batteri e funghi
  2. scegliere un detergente intimo ipoallergenico, che rispetti il Ph della mucosa vaginale e l’equilibrio delle parti intime: perfetti quelli che hanno una formula antibatterica, possibilmente basata su estratti naturali in grado di svolgere un’azione protettiva
  3. se si usano assorbenti interni cambiarli più volte al giorno
  4. lavare le parti intime almeno due volte al giorno, un’abitudine che riveste particolare importanza soprattutto se si va in piscina o al mare, e rimuovere con cura residui di cloro, di sabbia e di sudore
  5. non bisogna, ad ogni modo, esagerare con la pulizia, evitando di lavarsi più di due o tre volte al giorno per non minare l’equilibrio del Ph della mucosa vaginale
  6. asciugare con cura le parti intime dopo il lavaggio (che deve essere solo esterno) perché l’umidità è un fattore che aumenta il rischio di infezioni
  7. in situazioni che non consentono di lavare le parti intime – ad esempio se ci si trova al mare o in piscina – si possono utilizzare delle salviette usa e getta.