Tragedia all’asilo: bimbo di 5 anni si accascia e muore davanti ai compagni

Tragedia all’asilo: bimbo di cinque anni muore improvvisamente di fronte ai compagni. Il dramma è avvenuto in una scuola di Bon-Voyage a Nizza in quella che sarebbe dovuta essere una mattinata come tante altre, dove i bambini giocano allegri e invece si è trasformata in una tragedia enorme. Il piccolo era in classe come sempre, insieme ai compagni, quando all’improvviso si è sentito male e si è accasciato a terra senza riprendere più conoscenza. Il tutto di fronte agli amichetti e alla maestra, attoniti e spaventati. Stando a quanto si è appreso, la donna e due assistenti scolastiche sono intervenute immediatamente per soccorrere il piccolo e chiamare i soccorsi ma purtroppo per il piccolo alunno non c’era già più niente da fare. (Continua dopo la foto)

Bonus-asilo-nido-2019-quando-fare-domanda-allInps-e-documenti-e1547462980193

Quando il personale sanitario ha raggiunto l’istituto, infatti, ha potuto fare ben poco per il bambino. A stroncare la sua giovane vita un improvviso e inatteso attacco cardiaco. Come riportano i giornali locali, il dramma si è consumato lunedì mattina, intorno alle 10. I primi ad arrivare sul posto sono stati i vigili del fuoco e il piccolo in poco tempo è stato portato d’urgenza in ospedale ma, nonostante le cure, è deceduto poche ore dopo. (Continua dopo la foto)

AMBULANZA-696x456

Una tragedia che ha scosso l’intera scuola e i compagni della vittima, che erano presenti quando si ha accusato il malore che si è poi rivelato fatale. Ora sono assistiti psicologicamente da esperti per evitare che il trauma possa segnarli. La notizia della morte del bimbo, a 5 anni appena, ha lasciato sotto choc l’intera comunità, ora stretta alla famiglia. (Continua dopo la foto)

asilo

“Tutti i miei pensieri sono rivolti ai suoi genitori – ha dichiarato il sindaco della cittadina – Daremo supporto ai suoi piccoli compagni e all’intera comunità educativa”. “Il nostro staff è stato particolarmente reattivo, ha preso il bambino, lo ha portato fuori dalla classe e ha allertato gli operatori sanitari ma purtroppo non ha potuto salvargli la vita”, hanno spiegato dall’amministrazione comunale.