ben
In rilievo

“Mia figlia è morta per colpa di Peppa Pig”. La versione del padre, accusato di aver ucciso la sua bambina di 6 anni

 

Ve lo ricordate il padre accusato di aver ucciso sua figlia di 6 anni? Oggi, durante l’udienza del processo che lo vede accusato di omicidio e di crudeltà contro un minore, porta davanti alla corte uno  spezzone del cartone animato preferito di sua figlia Ellie, di 6 anni, morta, secondo la sua versione, in un incidente domestico: “Mia figlia è morta per un trauma cranico, mentre imitava il suo cartone preferito”. Ecco la sua versione.

(Continua dopo la foto)

ben 2

Ben Butler, 36 anni, nega di aver ucciso sua figlia Ellie, in un momento di rabbia violenta, mentre era in casa da solo con lei, in quel pomeriggio dell’ ottobre 2013, a Londra. L’uomo a quel tempo disoccupato e si “prendeva cura” della bambina. Secondo una prima ricostruzione l’uomo dopo averle fracassato il cranio,ha telefonato alla sua partner, Jennie, designer grafica, 36 anni, che è immediatamente corsa a casa dal lavoro. Ma invece che chiamare aiuto, la donna avrebbe contribuito a celare la verità sul crimine commesso dal suo compagno. La coppia avrebbe quindi cercato di far passare l’accaduto per un incidente, orchestrando una telefonata “straziante” al 911.

peppa
Ma le indagini sulla morte di Ellie hanno rivelato un “ambiente tossico” nella casa di famiglia, con l’uomo che ricopriva la compagna “sottomessa” di un “torrente di abusi verbali’, apostrofandola con insulti di ogni tipo. Dai messaggi e dalle telefonate dell’uomo, gli inquirenti hanno evidenziato “espressioni di odio nei confronti di Ellie” da parte del padre e come “la sua stessa esistenza causasse frustrazione e rabbia in lui”. E’ emerso che nelle settimane precedenti alla sua morte, la piccola avesse subito una ferita ad una spalla, ma i genitori non l’avrebbero neanche portata al pronto soccorso.Peppa-Pig

Oggi, di fronte alla corte presso l’Old Bailey, i suoi avvocati hanno mostrato un filmato di 4 minuti con il cartone Peppa Pig dove la maialina salta su e giù, prima di buttarsi nelle pozzanghere, a peso morto, all’indietro.

L’avvocato dell’uomo, Icah Peart, ha detto che Ellie avrebbe riportato la frattura del cranio a seguito di una caduta accidentale durante la visione di quel DVD di Peppa, mentre era nella sua camera da letto. Quel pomeriggio avrebbe guardato l’intero DVD, 63 minuti, da sola in camera.

Negli episodi mostrati, Peppa salta su e giù con i suoi amici e la sua famiglia, in varie occasioni: dopo aver acceso un barbecue, durante un pic nic, nell’episodio della festa dei pirati e quello di una partita di calcio, prima di gettarsi tutti a terra, nelle pozzanghere , tanto care ai maialini. Introducendo le clip l’avvocato ha dichiarato: “Si tratta di un DVD di 63 minuti che pregherei di acquisire agli atti. Quello di cui sto parlando è il terribile incidente di una bimba che, vedendo come fa Peppa Pig, salta su e giù sul letto si butta all’indietro, finendo sul pavimento”.

Ma il procuratore, il pm, Ed Brown  non crede a questa versione: ha detto alla corte che le ferite di Ellie erano così “estreme” e ” catastrofiche” che non avrebbero potuto essere il risultato di una caduta accidentale della bimba. Sia Butler che la sua compagna negano di aver inferto crudeltà alla bambina, sebbene la donna abbia ammesso di aver tentato di ingannare la giustizia, nelle ore successive alla morte della piccola Ellie.