babbo natale
Notizie

Babbo Natale va censurato … in America

Caro Babbo Natale così proprio non va: “devi smettere di fumare e perdere qualche chilo se vuoi piacere ai nostri bimbi e anche ai loro genitori”. È questo il messaggio che la campagna anti Babbo Natale che ha scatenato non poche polemiche in America, evoca. Il modello che il caro ST. Nicholas propone è troppo negativo e rischia di indurre i giovani in atteggiamenti scorretti. Va censurato, insomma!

E allora che fare, non si può mica rimanere senza la figura del caro padre natalizio. A risolvere la questione ci hanno pensato gli stessi americani con la rivisitazione del poema ‘A visit from St. Nicholas‘, in cui sono stati rimossi i riferimenti al fumo, di qualsiasi genere (l’edizione rivista è stata curata da Elena Almazova e Vitaly Shvarov). Il testo è disponibile in spagnolo, francese, inglese.

David Kipen, un noto libraio della città di Los Angeles, ha commentato con queste parole l’uscita del libro:

La mia paura non è che i ragazzi leggendo il poema, inizino a fumare. Il mio timore è che i giovanissimi prendano spunto da modelli che venerano neanche lontanamente tanto quanto io venero la letteratura.

Invece, completamente favorevole al progetto è il pediatra Italo Farnetani, che ha commentato all’Adnkronos Salute:

L’idea di proporre una versione di un componimento celebre fra i bambini americani in cui Babbo Natale rinuncia alla sua pipa è positiva. Infatti, non bisogna sottovalutare la potenza delle immagini, specie quelle presentate come positive, e il loro effetto sui bambini. Il fumo, dunque, andrebbe dissociato da questo personaggio amatissimo. Per fortuna in Italia prevale l’immagine di Babbo Natale senza la pipa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *