ospedale-corsia-medici-jpg_415368877
Notizie

”Mia figlia sta male, è stata punta da una zecca”. Ma monitorando quel sintomo persistente, la dottoressa ha un intuito e le salva la vita. Ecco da cosa era stata colpita la bambina: ”Fate attenzione”

 

Sta meglio la bambina di quattro anni di Castelvetrano, ricoverata all’Ospedale dei bambini “Di Cristina” di Palermo per un caso accertato di meningite. Tirano un sospiro di sollievo i genitori della piccola che frequenta la materna della Scuola Benedetto Croce e i genitori dei bambini che frequentano l’Istituto della bambina. “Mercoledì sera – racconta il papà della bambina a Castelvetrano news – mia figlia è aumentata la temperatura corporea, pensavamo all’inizio di una influenza. L’indomani mattina la bambina oltre alla febbre aveva iniziato a vomitare. La nostra pediatra ci consigliò delle gocce, cosa che facemmo ma senza risultati di sorta. L’indomani mattina vedendola peggiorare l’abbiamo portata in Ospedale nel Reparto di pediatria, pensando anche all’eventuale morso di una zecca. La gravità del fatto è invece stata percepita immediatamente dalla dottoressa Anna Bono, che ha visto che mia figlia cominciava ad avere una limitata funzionalità del collo”. (Continua a leggere dopo la foto)

ospedale-corsia-medici-jpg_415368877

”A questo punto – ha proseguito il papà – lo stesso medico ha somministrato forti dosaggi di antibiotico, ha, fatto chiudere la stanza del Reparto di pediatria dove si trovava la bambina, ha telefonato all’Ospedale dei Bambini e ha attivato immediatamente il protocollo avendo compreso che si trattava di un caso di meningite, mentre una autoambulanza del 118 partiva alla volta di Palermo con personale medico al seguito”. È stata la dottoressa Anna Bono a intuire che potesse trattarsi di meningite. Dopo gli accertamenti, la diagnosi: la piccola aveva contratto la meningite probabilmente di tipo B. Immediatamente sono stati vaccinati i genitori della bimba e i parenti più stretti. (Continua a leggere dopo la foto)

meningite f63952b6897b5e30c898b8378da972cb

”La bambina possiamo dire che sta bene. – ha detto Franco Di Gregorio, direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’As di Trapani – Il fatto che si alimenti da sola la dice tutta, segno che ha risposto bene alla terapia antibiotica. La bambina è stata colpita probabilmente da meningite del Gruppo B e aspettiamo in tal senso nella giornata di oggi gli esami del laboratorio”.