unghiecop
Guide e Consigli

Tagliare le unghie ai neonati, che faticaccia! Nei primi mesi di vita bisogna evitare che i piccoli si graffino. Ma attenzione: nei primi 20 giorni meglio comportarsi così

 

Nei primi mesi di vita del neonato le unghie vanno tagliate spesso perché altrimenti è possibile che il bambino, mentre agita le mani, si graffi accidentalmente il viso. I bambini appena nati hanno spesso le unghie lunghe e rischiano di graffiarsi. Tagliare le unghie sembrerebbe la soluzione più pratica, ma i consigli pediatrici spiegano che è meglio aspettare e seguire delle indicazioni precise per farlo. Le prime unghie del neonato sono delle cartilagini, quindi molto delicate Tagliare le unghie a un neonato troppo presto o in modo non corretto comporta il rischio di creare infezioni o causare dolore al bambini. I consigli pediatrici suggeriscono di non tagliare le unghie a un neonato prima dei 15-20 giorni di vita. Spesso in questo periodo vengono fatte indossare al bambino delle muffole, guanti di piccole misure che lasciano libere le dita all’interno. Il momento migliore per tagliarle è immediatamente dopo la poppata, quando cade in un sonno profondo da cui difficilmente svegliarsi prima che sia trascorsa almeno una mezzora. È meglio usare le forbicine apposite, con le punte rotonde, facilmente reperibili anche al supermercato. (Continua dopo la foto)

unghiedentroSe si rende necessario tagliare le unghie di un neonato nei primi giorni di vita, la soluzione è limarle rimandando il taglio. Le limette consigliate per i neonati sono quelle di cartone, che essendo più morbide non provano dolore al bambino e non rischiano di danneggiare l’unghia, o lasciare fastidiose punte. Quando il bambino cresce si può passare alla forbicina. Le forbicine pediatriche hanno le punte arrotondate per evitare di fare male al bambino. Si trovano facilmente nei negozi di articoli per bambini o in farmacia. (Continua dopo le foto)

unghiedentro1 unghiedentro2Il primo taglio di unghie potrebbe spaventare il bambino. E’ meglio ritardarlo alla prima occasione in cui è tranquillo e rilassato, come dopo il bagnetto o mentre si sta svegliando dal riposino. Come procedere? L’importante è tenere ben salda la mano del bambino, evitando che un movimento inopportuno possa causare un taglio troppo vicino alla pelle o che il bambino si ferisca con le forbici. Inoltre, il taglio delle unghie di un neonato deve essere diritto. Il taglio sui lati rischia di fare crescere male l’unghia, che potrebbe incarnirsi e creare infezioni. Infine, meglio limare le eventuali punte che potrebbero causare graffi al bambino.