cop
Famiglia

Sergio Marchionne, la compagna e i figli: sempre lontana dai riflettori, ecco la famiglia del manager della Fiat

 

Un mese fa era in piedi, oggi non c’è più. Con Sergio Marchionne, l’uomo con il pullover, se ne va uno di quegli uomini che in Italia, e non solo, hanno lasciato il segno. Figlio di un carabiniere, è stato sempre orgoglioso delle sue radici italiane e delle sue origini umili, capace di coniugarle con l’organizzazione e il rigore contabile anglosassone: un mix che gli ha consentito di salvare la Fiat. Scomparso mercoledì 25 luglio a 66 anni, era un uomo pubblico, entrato nelle case di tutti grazie al suo lavoro. Sempre, invece,  estremamente riservato sulla sua vita privata. Della stessa pasta anche la compagna Manuela Battezzato che è rimasta accanto a lui in questi giorni di malattia, a Zurigo, ma in maniera talmente discreta da non essere mai stata incrociata dai giornalisti, accorsi a decine fuori dall’ospedale. Di lei, come ha scritto Bianca Carretto sul Corriere della Sera, Marchionne diceva: «È la mia fortuna». E lo stesso dicasi dei figli Alessio Giacomo (nato nel 1989) e Jonathan Tyler (1994). Una famiglia sempre lontana dai riflettori tanto che dei due eredi di Marchionne non circolano nemmeno delle foto. (Continua dopo la foto)

cop

Originario di Chieti, classe 1952, Sergio Marchionne aveva scelto la Svizzera, e il cantone di Zug, come sua residenza. Italiano, naturalizzato canadese, ha importato nel nostro Paese una prospettiva diversa da cui osservare le cose, ricoprendo importanti ruoli nel gruppo Fiat. Forte è sempre rimasto il suo legame con l’Italia: in casa, anche dopo il trasferimento in Canada, a soli 14 anni, si parlava italiano.  (Continua dopo le foto)

dentro dentro1 Le sue radici sono sempre state saldamente piantate nel nostro Paese, pur avendo avuto una formazione anglosassone. Il domicilio di Marchionne era nel Canton Zugo in Svizzera ma viveva a Blonay nel Canton Vadu. Il suo primo matrimonio è stato quello con la moglie Orlandina da cui ha avuto due figli Alessio Giacomo e Jonathan Tyler. Nel 2012 invece, dopo la fine della relazione con la moglie, il manager ha cominciato a frequentare una dipendente della Fiat, Manuela Battezzato.