influy
Alimentazione

Influenza, i 5 cibi che vanno assolutamente evitati per non ritardare la guarigione

 

L’organismo va nutrito anche in caso di influenza o di disturbi intestinali, ma per non aggravare i sintomi, allungando così i tempi di guarigione, è bene eliminare alcuni alimenti e bevande.

(Continua dopo la foto)

mal-di-gola-rimedi-naturali-veloci

1.La caffeina è un diuretico, quindi spinge a urinare più frequentemente, aumentando così la disidratazione. Diverso è invece il discorso in caso di fastidi allo stomaco: indipendentemente dall’effetto disidratante, il caffè comporta uno stimolo alla secrezione acida ed è quindi da evitare in situazioni come gastrite o reflusso gastro-esofageo. Comporta anche un aumento della motilità gastro-intestinale, quindi da evitare in caso di malanni con nausea, vomito o diarrea.

2.Il succo d’arancia è rinfrescante, ma in caso di tosse o raffreddore, l’acido citrico in esso contenuto irrita il rivestimento della gola, già infiammato a causa dell’infezione, rendendo così la bevanda assai poco gradevole.

zenzero

succo-di-arancia-bimby

3.Dolci L’eccesso di zuccheri raffinati indebolisce l’efficienza del sistema immunitario attraverso una disregolazione dell’asse insulina-cortisolo, quindi l’eccesso di zuccheri raffinati è da evitare sempre, non solo quando siamo malati. sconsigliati in caso di virus gastro-intestinali

4.Bevande gassate Oltre ad essere fortemente disidratanti (soprattutto quelle contenenti caffeina), le bevande gassate sono anche piene di zuccheri che, come visto, hanno effetti negativi sia sul sistema immunitario che nel tratto gastrointestinale.

5. Patatine e cereali: no al croccante La croccantezza di patatine, muesli o cracker rischia di avere un vero e proprio effetto carta vetrata sulla gola irritata che, di conseguenza, ci metterà più tempo a guarire.